Via Francigena: da Bardone a Cassio

Escursione del 17 Settembre 2017. Un assaggio di Via Francigena, percorrendo una delle tappe più belle: dalla Pieve di Bardone fino all’abitato di Cassio, passando per Terenzo e Castello di Casola. Una tappa caratterizzata dal contatto con la natura, in gran parte su sterrato nel bosco. Borghi bellissimi immersi nel verde, un salto indietro nel tempo. Il dislivello complessivo è importante e rende la tappa piuttosto impegnativa, ma di grande soddisfazione.

Vai alla pagina dell’escursione con foto e dettagli.

Annunci

Passo Grosté – Tuckett – Graffer – 2017

Escursione del 24 Agosto 2017. Escursione in ambiente roccioso e tipicamente dolomitico, con vista eccezionale sul gruppo del Brenta. Partenza da Campiglio con cabinovia Grosté, sentiero per il Tuckett e rientro al Grosté. Escursione facile con medio impegno fisico (la salita è al ritorno), che può essere modificata scendendo di quota ai rifugi successivi con rientro a valle da stazione intermedia o a piedi.

Vai alla pagina dell’escursione con foto e dettagli.

Cascate Nardis – Val di Genova – 2017

Escursione del 21 Agosto 2017. Una bella escursione per occupare una mezza giornata. Da Carisolo di accede alla Val di Genova. Da qui inizia il sentiero delle cascate. A pochi km dall’imbocco della valle si trova la cascata Nardis, massima attrazione del luogo. Si prosegue poi a piacere costeggiando il Sarca con la possibilità di visitare altre cascate di minore portata.

Vai alla pagina dell’escursione con foto e dettagli.

Sentiero delle Pecore e Altavia del Fassani

Escursione del 25 Agosto 2016. Un bellissimo percorso ad anello da Champedie (raggiungibile con funivia da Vigo Di Fassa o in seggiovia) al Rif. Roda de Vael, percorrendo all’andata il bellissimo e panoramico Sentiero delle Pecore e al ritorno la più battuta Altavia dei Fassani. Una valida alternativa ai sentieri più frequentati della zona (ad esempio quelli che si dirigono perso Gardeccia, Vajolet, Catinaccio) con passaggi e viste che non hanno nulla da invidiare ai giri più “gettonati”. Mi è stato consigliato dall’amico Mino (minosmountain.wordpress.com/) e mi sento di consigliarlo a mia volta. Non incontrerete quasi nessuno, il sentiero non è sulle cartine escursionistiche, e attraverserete una zona bellissima, rocciosa, panoramica, a tratti aerea…

Vai alla pagina dell’escursione con foto e dettagli.

La gola del Bletterbach

Escursione del 24 Agosto 2016. Sei in montagna e vuoi un’alternativa alla salita? Allora scendi! Al parco del Bletterbach si può visitare un bellissimo canyon che forma un’impressionante fenditura ai piedi del Corno Bianco. L’accesso è da Aldino, provincia di Bolzano, piuttosto comodo dall’uscita Egna Ora sull’A22. Alte pareti striate dai colori di rocce di milioni di anni fa, cascatelle, guadi, minerali. C’è materiale per divertirsi avventurandosi nella gola. Si possono effettuare visite guidate se amate spiegazioni più approfondite sulla geologia del luogo. Oppure ci può scendere da soli (con elmetto obbligatorio) e percorrere la gola in libertà. Trovo sia il modo migliore. Ti prendi i tempi che vuoi e non devi stare dietro a un gruppo. Le informazioni le puoi leggere su una guida e hai tempo di fermarti quando vuoi.

Vai alla pagina dell’escursione con foto e dettagli.