Lago Nero e Monte Nero dal passo dello Zovallo – 2012

Escursione fatta l’8 Luglio 2012 – Anello con partenza da passo dello Zovallo, lago Nero, monte Nero, passo Zovallo.

In questa bellissima domenica di Luglio abbiamo scelto come meta il Monte Nero, nella zona degli appennini compresa tra la provincia di Parma e Piacenza, nei pressi del confine con la Liguria, nel parco regionale d’Aveto. C’è un sole splendido e partiamo dal passo dello Zovallo, che raggiungiamo salendo in auto da Borgotaro-Bedonia-Ponteceno e seguendo poi le indicazioni ben evidenti. La truppa è composta da me, mia moglie, mia figlia, mia sorella e mio cognato. Una gita di famiglia! Ci accorgiamo subito che l’ambiente è stupefacente e ricchissimo di fioriture tipiche di queste zone. Vari tipi di orchidee, gigli, e molti altri fiori che non sappiamo identificare. Rispetto alla valparma che frequentiamo più spesso, notiamo specie molto diverse e una vegetazione più alpina, con pini e abeti alternati a rocce e sfasciumi. Superata la prima parte di bosco e una grande torbiera, si arriva al Lago Nero (più verde che nero dato che riflette la vegetazione circostante), dove molti si fermano per un pic-nic. La zona è molto bella e il lago è sovrastato dall’omonimo monte. C’è spazio per bivaccare e la temperatura è godibile. Rimanendo sulla destra del lago si riprende a salire nel bosco, un misto di faggio e conifere, e stavolta la pendenza si fa sentire. In una mezz’ora circa si esce dal bosco e ri raggiunge in bivio tra il monte Bue e il monte Nero, con vista sul Maggiorasca, un pò deturpato dalle antenne. Teniamo la sinistra per Monte Nero e notiamo che il sentiero è tabellato come EE, ma proseguiamo dato che abbiamo prima consultato delle guide e ci sembra fattibile. In effetti più tardi incontreremo qualche passaggio che richiede un pò di attenzione e capiamo che in caso di pioggia o ghiaccio quei passaggi sono veramente EE e richiedono molta attenzione. Inizia così la salita sulla cresta del Nero, immersi in un bellissimo ambiente roccioso, con fiori e pinetti ovunque. Sembra di essere sulle alpi. Incontriamo un po di roccette dove bisogna aiutarsi con le mani (molto divertente). Un pò di attenzione al sentiero stretto in certi punti ma per il resto tutto bene e una vista stupenda sul lago Nero dall’alto. Si arriva poi al punto più divertente, un piccolo tratto quasi verticale su rocce, che è stato attrezzato con cordino metallico. Sono pochi metri, ma bisogna veramente aggrapparsi col le mani e così si prova anche il brivido di una piccola scalatina (con terreno asciutto è per tutti). Dopo 10 minuti circa di raggiunge la vetta del monte Nero, segnata da una grande croce in ferro e con una bellissima vista sulla val Nure e su tutti i monti del circondario: il Bue, il Maggiorasca, il Ragola, ecc. La discesa al passo dello Zovallo la facciamo dall’altro versante del monte. é una discesa rapida immersa nel bosco. Un giro che vale veramente la pena fare. Ecco un pò di foto della giornata:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vai alla pagina con dati GPS creata con Garmin Connect

Annunci

3 pensieri su “Lago Nero e Monte Nero dal passo dello Zovallo – 2012

  1. Pingback: Escursione sul Monte Nero « brambo70

  2. Hi! This is my first visit to your blog! We are a group of volunteers and
    starting a new initiative in a community in the same niche.
    Your blog provided us useful information to work on. You have
    done a wonderful job!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...