Monte Matto da Lagoni – 2009

Escursione del 18 Agosto 2009 – Partenza dal parcheggio del rifugio ai Lagoni (PR), lago Scuro, passo del Fugicchia, lago del Bicchiere, monte Matto e ritorno per fontana del Vescovo, capanne di Badignana e Lagoni.

Cartina della zona

Per questa salita al Monte Matto, che ho fatto con l’amico Stefano, abbiamo scelto di salire dal passo del Fugicchia. La stessa meta la si può raggiungere anche salendo dalla buca della neve e crinale del monte Paitino con un sentiero più impervio. Si parte dal rifugio ai lagoni che si raggiunge facendo la stessa strada che da Bosco di Corniglio sale al Lago Santo. Poi una volta arrivati ai cancelli, si devia a sinistra su strada sterrata e in circa 15 minuti si arriva alla partenza del sentiero. Lasciati i due grandi laghi che segnano la partenza, si inizia a salire in faggeta sul sentiero n. 701 interessante perchè permette di vedere “le marmitte dei giganti” ossia delle concavità a forma di scodella che si sono formate sui grandi massi che costeggiano il sentiero per opera dell’acqua e ghiaccio imprigionati nella roccia nelle ere glaciali. Dopo una ventina di minuti il bosco si apre su una grande area umida che conduce alle capanne di lago scuro, ma noi deviamo a destra sul sentiero 715 che conduce appunto al Lago Scuro. Lo si raggiunge dopo una breve salita e si può sostare sulle pacifiche sponde di questo specchio d’acqua buia che riflette le pareti rocciose del monte Scala. Proseguiamo sul sentiero che ora si fa ripido e scavato tra mirtilli e rocce. Presto gli alberi si diradano e si esce all’aperto con vista sul passo e sul nostro sentiero che sale profondamente scavato dallo scorrere dell’acqua nel periodo primaverile. Con salita un pò ripida arriviamo al passo del Fugicchia, una zona molto bella dove il sentiero si divide con due possibilità. Si può scendere sotto le pendici del monte Scala verso Badignana oppure tenere a sinistra verso il crinale. Noi sciegliamo quest’ultima ipotesi e continuiamo a salire (sentiero 717) fino a raggiungere il piccolo lago del Bicchiere, uno dei più alti specchi d’acqua della val Parma. Sosta, foto e poi ripartiamo alla conquista della vetta di monte Matto. L’ultimo tratto è molto ripido, si superano un pò di roccette appoggiandosi un pò con le mani ed eccoci qua sulla bellissima cima rocciosa del monte Matto dove troviamo una croce di ferro e dove godiamo di una vista stupenda su tutto il crinale e sul golfo di La Spezia. Nelle giornate più limpide si vede chiaramente il profilo aguzzo delle Alpi Apuane e il posto vale una sosta obbligata e duratura. Scendiamo per la stessa via fino al passo del Fugicchia e poi decidiamo di svoltare sul versante opposto e scendere sul 715 in direzione delle capanne di Badignana. Dopo 15 minuti di ripida discesa raggiungiamo una fonte denominata Fontana del Vescovo, dove possiamo dissetarci e bagnarci con gelide acque. Il sentiero prosegue ora pressochè pianeggiante, attraversanto laghi ridotti a torbiere e zone umide, formando una anello che ci riporta al rifugio lagoni, dove terminiamo la nostra escursione concedendoci un tagliere di formaggi, miele e salumi con una bella birra fresca. Una bellissima giornata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...