Escursione Monte Marmagna e Braiola

Escursione effettuata il 30 Giugno 2013 – Partenza da rifugio Lagdei, salita al Lago Santo, Sella del Marmagna, Monte Marmagna, sella del Braiola, Monte Braiola, bocchetta dell’Orsaro, capanna Schiaffino e ritorno a Lagdei.

Cartina della zona
Cartina della zona

Dopo tanto maltempo si apre finalmente la stagione delle camminate domenicali sui monti. Per questa prima uscita scegliamo sentieri classici ma sempre bellissimi dell’appennino parmense. Partiamo dal parcheggio di Lagdei, in località cancelli. La mattina parte malaccio perché venendo dall’autostrada della Cisa troviamo la strada chiusa a causa delle frane e dobbiamo fare una deviazione su una forestale. Il tutto ci ruba poco tempo alla fine, solo una piccola scocciatura. Dal parcheggio percorriamo il sentiero panoramico 723A per il Lago Santo e in meno di un’ora siamo sulle sponde del limpidissimo lago. Salutiamo Luna, il “cagnone” del gestore del rifugio Mariotti, e saliamo sul 723 fino alla sella del Marmagna. Da qui una bellissima vista sul mare di La Spezia. Traversare il questo mese la faggeta intorno al lago senza un repellente per zanzare è un suicidio, ricordatelo! Giunti sulla sella prendiamo lo 00 di crinale e saliamo sul Marmagna (mt. 1852). Come al solito la Domenica di bel tempo porta molta gente su questa vetta. Non possiamo godere di pace e silenzio, perciò scattiamo due foto della grande croce di ferro e ripartiamo subito, sempre sullo 00, per il Braiola. Scendendo dal Marmagna bisogna fare un po’ di attenzione a un tratto dove il sentiero sconfina in Toscana per aggirare uno spuntone. E’ sicuro, nessuna preoccupazione, ma è un po’ stretto e esposto sulla sinistra. Un minimo di occhi aperti, soprattutto se avete bambini o se qualcuno soffre di vertigini, è d’obbligo. In poco tempo arriviamo alla sella e scegliamo questo punto (non c’è nessuno) per un bel pranzetto a panini e cioccolate. Con proteste della più piccola del gruppo, decidiamo di salire anche il Braiola. Ripartiamo sul crinale, un bello strappo deciso e in 30 minuti siamo in cima. La cima non ha croci e soffre un po’ della notorietà che hanno le sorelle a fianco (Marmagna e Orsaro). Per questo, pur avendo grosso modo la stessa elevazione e visuale spettacolare sul mare e sul crinale, non ci trovi mai nessuno: per questo è la mia preferita! Ci godiamo il silenzio della cima, un po’ di foto e ripartiamo verso l’Orsaro. Arriviamo alla bocchetta omonima e, ormai stanchi, scendiamo verso la capanna Schiaffino con 727. Dalla capanna rientriamo nella faggeta fino a Lagdei. Un giro molto bello che ci ha regalato viste mozzafiato, grazie anche alla giornata serena, qualche bella fioritura, ma soprattutto una giornata immersi nella natura. Stanchi ma contenti.

Il tracciato GPS lo trovate qui sulla pagina di Garmin-Connect.  Ecco un po’ di foto:

Maps-Marmagna-Braiola

Annunci

Un pensiero su “Escursione Monte Marmagna e Braiola

  1. Pingback: Escursione Monte Marmagna e Braiola | brambo70

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...