Escursione Passo Silara, Monte Polo, Roccaferrara

Escursione effettuata il 14 Luglio 2013 – Partenza da Passo Silara, Monte Polo, Barcone, Graiana, Roccaferrara e ritorno al passo.

2013-Silara-Polo-Roccaferrara 012Una camminata ad anello di media montagna che permette, soprattutto a inizio estate, di vedere un gran numero di fioriture: rosa canina, giglio selvatico e tantissimi altri fiori che non conosco. L’anello può essere percorso partendo da vari punti. Noi abbiamo scelto come punto di partenza il Passo Silara, comodo perché si raggiunge in una mezz’oretta dall’uscita autostradale di Berceto sull’A15. Ai lati della strada c’è spazio per lasciare le auto. Partiamo quindi in direzione monte Silara, che aggiriamo seguendo il sentiero, e proseguiamo in salita per il monte Polo. Questa è la zona più interessante di tutto il giro dove si possono ammirare estese fioriture e vegetazione interessante, intervallata dagli sfasciumi di rocce cadute dalle pareti vicine. Il Polo ha una cima piana e verdeggiante, dove incontriamo i partecipanti a una manifestazione non competitiva di MTB organizzata dal gruppo MTB AltaValBaganza. Tutti molto cordiali, ci scambiamo qualche foto di gruppo e si riparte. La meta successiva è la maestà di Graiana, un piccolo rifugio che contiene una statua della Madonna, un camino e altre targhe commemorative. A fianco si vede il monte Borgognone. Iniziamo la discesa su sentiero di sfasciumi di arenaria e compiamo un lungo traverso che alterna zone di faggeta a zone franate dove bisogna scavalcare qualche tronco e materiale sassoso che è caduto. Raggiungiamo il punto meno elevato del giro a Roccaferrara Inferiore, paesino di poche case ristrutturate di scarso interesse. Molto bello invece Roccaferrara Superiore, che si raggiunge con ripidissima salita e che ha mantenuto il fascino del piccolo borgo in sasso, con alcune case rimesse a posto per villeggiatura e altre diroccate e abbandonate. Un posto d’altri tempi, con strade in sasso ripidissime e una pace fuori dal comune. Sulla strada che arriva in paese si incontra anche una cascatella, una bella maestà e una fonte d’acqua sulfurea. Ora inizia la parte un po’ più noiosa del percorso, quella che da Roccaferrara superiore torna al Passo Silara. E’ una comoda mulattiera a fondo ghiaioso, con una bella salita finale, che non presenta zone di grande interesse se non qualche bella veduta sul crinale parmense dall’Orsaro fino al Sillara. In tutto il giro richiede circa 5 ore di cammino (soste escluse) per un totale di 12,5 Km. Pur non raggiungendo grande elevazione non è da sottovalutare perché è abbastanza lungo e, se percorso così come lo abbiamo fatto, riserva una bella salita proprio nella parte finale, quando le gambe sono già piuttosto provate.

Il tracciato GPS lo trovate qui sulla pagina di Garmin-Connect.  Ecco un po’ di foto:

9304952285_fb5f072d2a_o

 

maps

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...