Passo della Cisa – Groppo del Vescovo

Cippo confinario
Cippo confinario

Escursione del 20 Agosto 2015 – Dal Passo della Cisa al Groppo del Vescovo passando dal Monte Valoria

Un percorso senza difficoltà, con dislivello piuttosto contenuto (poco più di 400 mt.), adatto ad escursionisti e famiglie. Si parte lasciando l’auto al Passo della Cisa, frazione di Berceto, storico valico fra Emilia Romagna e Toscana. Si parte su una comoda mulattiera nel bosco e si attraversa un’area mista pascolo e faggeta dove è facile imbattersi in mucche e cavalli in libertà. Dopo una mezz’ora di bosco che alterna tratti pianeggianti a brusche e brevi salite, si esce all’aperto e si può godere di una bellissima vista sul gruppo Orsaro-Braiola-Marmagna. Il crinale è ben visibile e la vista spazia sulle vallate sottostanti, a nord e a sud. Camminiamo sempre sul sentiero OO di crinale, che ci accompagna dall’inizio fino alla meta. Incontriamo sul percorso una maestà e diversi cippi confinari, ben conservati. Presto intravediamo il Groppo del Vescovo, col suo lato toscano, roccioso e strapiombante. Il nome deriva dal fatto che, guardandolo da una certa angolazione, la forma ricorda il copricapo del Vescovo. Raggiungiamo un bivio con segnavia per il Passo del Cirone e proseguiamo verso la nostra meta (sempre segnalata). Un ultimo duro strappo su traccia erbosa ci porta sul Groppo. In alto la vista è bellissima, con un salto pauroso sul versante roccioso. Naturalmente ci si gode un bivacco e un riposo. Si riconoscono ora facilmente le cime dell’anfiteatro glaciale che circonda il lago santo parmense. Per il ritorno facciamo una piccola variazione aggirando il Monte Valoria. Pochissima gente oggi sul percorso, probabilmente poco battuto. E’ una gran fortuna. Il questi posti la solitudine è una preziosa compagnia.

Il tracciato GPS lo trovate qui sulla pagina di Garmin-Connect.  Ecco un po’ di foto:

Annunci